Archivio News


I SeiOttavi in scena con Ficarra e Picone per le Rane di Aristofane
(24.03.2017)


Le Rane In seguito all'esordio della musica a cappella nell'opera lirica, i SeiOttavi continuano ad esplorare nuovi terreni per il contemporary a cappella: il teatro classico dell'antica Grecia.
Dopo la collaborazione nella stagione passata al Teatro Massimo di Palermo, il regista Giorgio Barberio Corsetti ha voluto con se il sestetto vocale per l'allestimento che curerà per il 53° Ciclo di Rappresentazioni Classiche del Teatro Greco di Siracusa dell'INDA. I SeiOttavi dal 29 giugno al 9 luglio saranno dunque Le Rane della commedia di Aristofane, che torna a Siracusa a distanza di 15 anni dall'allestimento di Luca Ronconi.
Protagonisti dello spettacolo saranno i noti attori Salvo Ficarra e Valentino Picone, nei ruoli di Dionisio e Xantia. I SeiOttavi firmeranno ed eseguiranno dal vivo le musiche che accompangeranno il viaggio dei due comici nell'oltretomba e vestiranno anche i panni delle Rane e dei Capi degli Iniziati.
«Per le musiche de Le Rane mi sono avvalso del gruppo vocale dei SeiOttavi – ha dichiarato Giorgio Barberio Corsetti -, poiché avevo già apprezzato la loro grande versatilità, avendo collaborato con loro l’anno scorso al Teatro Massimo di Palermo. Sono infatti molto abili nello scrivere e interpretare con estrema versatilità musiche e stili diversi: dall’opera al jazz, dalla musica sacra al rock, dalla canzone moderna a quella tradizionale. Una mescolanza di generi musicali – ha proseguito il regista – come ci capita di ascoltare a tutti durante la giornata; un’attitudine quindi molto contemporanea quella dei SeiOttavi, che perfettamente si adatta allo spirito della messa in scena che stiamo allestendo per Le Rane.»
La commedia chiuderà la rassegna di spettacoli classici che sarà inaugurata il 6 maggio con "Sette contro Tebe" di Eschilo per la regia di Marco Baliani a cui seguirà "Le Fenicie" di Euripide firmata da Valerio Binasco, a giorni alterni.
Le musiche inedite dei SeiOttavi saranno dunque sul palco del Teatro Greco per quella che Giorgio Barberio Corsetti definisce «una commedia esilarante ma anche dal grande significato storico e sociale perché inscenata in una Atene in crisi».

 

 

Sinfollywood: i SeiOttavi cantano Henry Mancini
(22.07.2016)


C'è vuccirìaDalla Pantera rosa a Colazione da Tiffany. Sono solo alcune delle colonne sonore nate dalla fruttuosa collaborazione tra il compositore Henry Mancini e il regista Blake Edwards che il Conservatorio di Palermo porta sul palcoscenico del Teatro di Villa Castelnuovo nell'ambito della rassegna Estate al Verdura.
Sinfollywood arriva dopo le produzioni degli scorsi anni, dedicate alle composizioni di Gershwin e Ellington. Lo spettacolo è ideato, arrangiato e diretto da Gaetano Randazzo. Saranno eseguiti alcuni tra i più celebri brani tratti dalle colonne sonore di film musicati da Mancini, tra cui Il temerario, Colazione da Tiffany, La pantera rosa e I giorni del vino e delle rose, eseguiti dall'Orchestra Sinfonica e l'Orchestra Jazz del Conservatorio insieme al Coro di Voci Bianche diretto da Antonio Sottile.
Solista vocale d'eccezione sarà Monica Mancini, figlia di Henry insieme al batterista e produttore americano Gregg Field. Insieme ai SeiOttavi accompangeranno i due artisti statunitensi la tromba e il flicorno di Vito Giordano, il mandolino di Emanuele Buzi, la batteria di Giuseppe Urso, il sax di Orazio Maugeri, le voci di Daniela Spalletta ed Ernesto Marciante, l'armonica di Giuseppe Milici, il vibrafono di Sergio Calì, la chitarra di Paolo Sorge, la fisarmonica di Ruggiero Mascellino, il basso di Fabio Crescente e gli artisti della scuola di circo e arti perfomative Circ'Opificio.

(Per acquistare i biglietti: Box Office Sicilia)


 

 

I SeiOttavi a "Arte Cultura Lavoro: La festa di Radio3"
(7.06.2016)


C'è vuccirìaRadio3 torna a Forlì per una festa dal vivo, con il suo pubblico, con gli ospiti, le voci, i suoni e i temi delle sue trasmissioni. Si avrà la trasformazione di una piazza, di una chiesa, dei luoghi pubblici della città nello scenario di una manifestazione culturale, come accade anche altrove in Italia. È il destino delle nostre città, essere luoghi pubblici, di incontro, di condivisione, anche di festa. Qualcosa di prezioso che va difeso contro tanti elementi che sembrano compromettere questa dimensione. C’è poi un tema, al centro dei tre giorni, che rafforza questa intenzione e questa identità. A Forlì si parlerà, come fa Radio3 nella sua quotidianità, di arte e di musica, di teatro e di letteratura, di scienze, di cinema e di tutto quello che, senza inclinazione elitaria, si considera cultura. Ma lo farà mettendo al centro una parole chiave, un tema grande come una vita o un’intera civiltà: il lavoro.
Si discuterà del significato culturale delle trasformazioni del lavoro, delle minacce e delle sfide che contengono e si racconterà uno straordinario antico almanacco dei mestieri (La piazza universale di tutte le professioni del mondo di Tommaso Garzoni, nell’edizione del 1587 che proprio in una biblioteca di Forlì è custodita) ma anche di nuovi robot che cambiano questa storia. Si parlerà di immigrati che arrivano qui per lavorare e di ragazzi italiani che per lavorare emigrano.

In questa cornice sabato 11 giugno 2016 alle ore 19.10 in diretta dalla Chiesa di S. Giacomo Apostolo in Piazza Guido da Montefeltro i SeiOttavi terranno un concerto condotto da Alturo Stalteri. Tutti gli spettacoli/concerti/trasmissioni sono ad ingresso libero e fino ad esaurimento posti. (Per informazioni: www.radio3.rai.it)

 

 

C'è Vucciria! I SeiOttavi a Roma, Milano e Linz
(22.05.2016)


Prenderanno avvio dall'Auditorium Parco della Musica di Roma una serie di concerti che vedrà i SeiOttavi impegnati nella promozione in Italia e in Austria del loro nuovo lavoro discografico, e nel dare voce ad Amplificami, una campagna di sensibilizzazione contro il Mieloma Multiplo.

C'è vuccirìa

29 maggio 2016: Auditorium Parco della Musica - Roma: Sarà il palco del Teatro Studio Sala Borgna ad ospitare per la prima volta a Roma i SeiOttavi in "C'è Vuccirìa", il concerto di presentazione del loro nuovo lavoro discografico. Vuccirìa è immersione musicale nell'antico mercato di palermo, racconto surreale a più voci che incrocia l'alto e il profano, la chiesa e la strada, la tradizione dei pupi e le più moderne animazioni. Il tutto mescolato in una sfarzosa e irresistibile sequenza musicale e di immagini tra Alice nel Paese delle miraviglie e il Mago di Oz. Uno spettacolo in cui si respirano odori e sapori, antiche lingue e tutta la forza di un luogo magico che resta erede di memorie e tradizioni ed è ancora oggi il cuore pulsante di una città. Proprio quando i fasti di una grande Palermo sembrano soltanto una leggenda dimenticata, i SeiOttavi scelgono di ripartire dal cuore pulsante della città, la Vuccirìa e, attraverso uno spaccato d’arte in musica, vogliono attirare l’attenzione verso un’immagine onirica che diventa un nuovo punto di vista nei confronti di Palermo. (Per informazioni e acquisto biglietti: www.auditorium.com oppure info@cartadamusica.it)

30/31 maggio 2016: Amplificami - Milano/Roma: AmplificamiAmplificami è una campagna nazionale di sensibilizzazione realizzata da Amgen con il patrocinio di FAVO, Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, con l’obiettivo di “dare voce” alle persone colpite da Mieloma Multiplo e promuovere la solidarietà nei loro confronti e favorire la conoscenza di questo tumore del sangue, del quale si parla ancora troppo poco. La campagna si articolerà in due giornate di sensibilizzazione in programma a Milano e Roma, rispettivamente, il 30 e il 31 maggio. Per coinvolgere la popolazione e concretizzare in chiave acustica e visiva l’idea di “dare voce” ai pazienti sono stati scelti i SeiOttavi che eseguiranno delle performance musicali “estemporanee” in prossimità di alcune stazioni della metropolitana delle due città. Le performance avranno una durata di circa 30 minuti. Per seguire la campagna anche su Facebook e Twitter: #amplificami. (Per informazioni: www.favo.it)

2 giugno 2016: Allegro italiano - Im Zauber der Stimmen - Linz (Austria): su invito della Società Dante Alighieri i SeiOttavi, in occasione della Festa della Repubblica, terranno un concerto nella prestigiosa sede della Landesgalerie (Galleria d'arte moderna e contemporanea) a Linz. La presentazione del CD Vuccirìa sarà ancora una volta l'occasione per esportare fuori dai confini nazionali la musica a cappella made in Italy. (Per informazioni: dante.alighieri.linz@liwest.at)

 

 

Il contemporary a cappella va all’opera: i SeiOttavi & Le Streghe di Venezia di Philipp Glass
(25.04.2016)


Streghe di Venezia Dopo aver dato vita con Vuccirìa alla prima "opera vocale", i SeiOttavi continuano il loro cammino sui palcoscenici della lirica. Al Teatro Massimo di Palermo impersoneranno nell'opera Le Streghe di Venezia di Philipp Glass un surreale e grottesco personaggio a sei teste, novità di questo allestimento, che Giorgio Barberio Corsetti ripropone dopo averne firmato la regia già nel 2009 per il Parco della Musica di Roma. Interamente rivisitata dallo stesso Glass la partitura nasce dall'omonima opera-balletto ispirata alla fiaba di Beni Montresor andata in scena per la prima volta nel 1995 al Teatro alla Scala di Milano.
La trama di questa fiaba, i cui testi sono stati rivisti e integrati da Vincenzo Cerami, prende le mosse dalla preoccupazione del Re di Venezia che, disperato per la mancanza di un futuro erede al trono, riceve in dono da una fata una pianta magica da cui nasce un bambino. Il Re però, impaurito da tale magia, ripudia il bambino-pianta che, disperato e solo, viene a conoscenza di una bambina-fiore, tenuta rinchiusa nel palazzo delle Streghe di Venezia. Con l'aiuto del vento intraprende sulle ali di un fantastico piccione di legno la ricerca della sua anima gemella, un viaggio costellato da insidie e ambientato in un mondo fantastico, popolato da streghe deridenti, fate benevoli, case mostruose piene di fantasmi, amici e nemici. Dopo pericoli e straordinarie peripezie con grande coraggio libera la bambina-fiore e insieme volano via verso la libertà ottenendo alla fine anche il riconoscimento da parte del Re, che li nomina futuri sovrani di Venezia.
Un susseguirsi di immagini, di ambienti, di invenzioni, ottenuti per la massima parte grazie alla sperimentazione del regista che scegliendo di usare la tecnica del Chroma Key, conosciuta al cinema per la realizzazione degli effetti speciali, fa assistere a un'opera cinematografica sul palcoscenico, amplificando la performance musicale diretta da Francesco Lanzillotta.
I SeiOttavi, i cui interventi a cappella sono curati da Gateano Randazzo, portano per la prima volta il contemporary a cappella all'opera, e non lo fanno soltanto come orchestra vocale o rumoristi, ma come vero e proprio personaggio inserito nella narrazione scenica.

Le Streghe di Venezia
Teatro Massimo di Palermo - 29 aprile / 5 maggio 2016
Musica di Philip Glass
Testo di Vincenzo Cerami
Direttore: Francesco Lanzillotta
Regia: Giorgio Barberio Corsetti
Scene: Giorgio Barberio Corsetti e Massimo Troncanetti
Luci: Gianluca Cappelletti
Costumi: Marina Schindler
Ideazione e realizzazione Video: Igor Renzetti, Lorenzo Bruno, Alessandra Solimene
Maestro del Coro di voci bianche: Salvatore Punturo
La Strega e la Fata: Gabriella Costa
La domestica: Valeria Tornatore
Il re di Venezia: Gianluca Bocchino
L’orco: Salvatore Grigoli
I Fantasmi: SeiOttavi
Orchestra e Coro di voci bianche del Teatro Massimo

Vuccirìa al TonART-Festival in Germania
(5.11.2015)


TonART Festival A un mese dalla presentazione italiana Vuccirìa inizia il suo viaggio internazionale. Infatti, i SeiOttavi presenteranno il loro nuovo lavoro discografico al TonART-Festival che avrà luogo il 7 novembre 2015 in Germania.
Il TonART-Festival, interamente dedicato alla musica a cappella, si svolge a Ilmenau e festeggia quest'anno il suo 10° compleanno. Nel corso degli anni il successo del festival è andato crescendo, richiamando nella cittadina della Turingia tanto cara a Johann Wolfgang von Goethe migliaia di spettatori. Oggi il festival è considerato punto di riferimento per il panorama della musica a cappella in Germania. Innumerevoli i gruppi di spicco della scena internazionale che si sono esibiti su questo palcoscenico.
Quest'anno divideranno il palcoscenico con i SeiOttavi:

  • iNtrmzzo - Olanda
  • Vocal Six - Svezia
  • Klangbezirk - Germania
  • Unduzo - Germania
  • Acoustic Instinct - Germania
Il concerto è già sold out, ma potrete seguirlo in live-streaming su www.tonart-festival.de a partire dalle ore 19:00.

 

 

C'è... Vuccirìa! E' arrivato il terzo album dei SeiOttavi
(16.10.2015)


CD Vucciria Spettacolo musicale o opera popular rock? Musical o teatro cantato?
Dieci anni di lavoro per arrivare a questa magica sintesi delle arti sceniche.
Vucciria è Opera che nasce da un video. Immersione musicale nell’antico mercato di Palermo con gli strumenti più nuovi e moderni della tecnologia. Racconto surreale a più voci che incrocia l’alto e il profano, la Chiesa e la strada, la tradizione dei pupi e le più moderne animazioni.
Il tutto mescolato in una sfarzosa ed irresistibile sequenza musicale e di immagini tra Alice nel Paese delle meraviglie e il Mago di Oz.
Si respirano odori e sapori, antiche lingue e tutta la forza di un luogo magico che resta erede di memorie e tradizioni e ancora oggi il cuore pulsante di una città. Come dentro i solchi di un antico disco: un po’ Figaro, un po’ Queen. A day in the opera. Inizio folgorante per questo nuova fatica dell’ensemble Palermitano. Memoria del rock. Rock memory. Pappageno prende a braccetto Freddy Mercury e come in un ballo in maschera si immergono nell’antico mercato della città. Gli tiene compagnia la grazia intrigante di Amelie, i suoi sogni ad occhi aperti, le sue scatole nascoste nei muri.
Un disco che è come uno scrigno pieno di sorprese e raffinati ricami. Un’autostrada per il paradiso, parafrasando la grande canzone dei Led Zeppelin, che loro stessi hanno deciso di riadattare in modo straordinario nel disco.
Proprio così dunque, quando i fasti di una grande Palermo sembrano soltanto una legenda dimenticata, i SeiOttavi scelgono per il loro nuovo disco di ripartire dal cuore pulsante della città, la VUCCIRÌA. Attraverso uno spaccato d’arte in musica, i SeiOttavi vogliono attirare l’attenzione di tutta Europa verso un’immagine onirica che diventa un nuovo punto di vista nei confronti di Palermo.
La Vuccirìa non è solo stata fonte di ispirazione per il grande pittore Renato Guttuso, ma da oggi anche un disco e dunque un racconto vocale nel quale il celebre ensemble vocale SeiOttavi ha così mescolato ad arte realtà e fantasia, immaginazione e storia operistica, tradizioni popolari e fumetto d'autore. Suoni, colori, sapori, laddove la musica possiede fragranze ed impasti unici nel suo genere. Un lavoro complesso ma anche estremamente diretto e godibile per tutti i palati. Opera complessa che ha richiesto anni di lavoro, fin dalla prima al Teatro Politeama di Palermo nel 2013, poi lungo le vie del tempo nei concerti dell'ensemble a cappella palermitano. Infine riportato ora fedelmente su disco con un attitudine da opera rock che affonda nella grande tradizione di questo prezioso genere musicale, da noi in Italia in fondo davvero poco frequentato. Opera rock polifonica e corale, rock ed animata.
Scene in costumi e patchwork sonoro di grande impasto ritmico ed armonico. Girano in costume infatti i SeiOttavi in questa loro terza opera discografica, ma sono leggerissimi e ironici, pur abbelliti con pizzi e merletti. Moderni cantanti animati frutto di una fantasia che solo l'opera dei Pupi poteva concepire. Anime rock come solo il grande ventre di Palermo poteva sfornare.

 

 

Sacred Concert by Duke Ellington: i SeiOttavi nel cast della rilettura di Gaetano Randazzo
(17.07.2015)


SeiOttavi in Festa Every man prays in his own language
and there is no language that
God does not understand.

(Duke Ellington)

Edward Kennedy "Duke" Ellington (1899-1974) riteneva i suoi Sacred Concerts "the most important thing I have ever done" (la cosa più importante che io abbia mai fatto). I tre concerti sacri composti nell'ultima decade della sua vita (1965, 1968 e 1973) costituiscono una sorta di testamento spirituale in cui convergono elementi della cultura afro-americana e il profondo sentimento religioso di Ellington.
In collaborazione con il festival "Estate al Verdura" il 22 luglio alle ore 21:30 il Conservatorio "Vincenzo Bellini" di Palermo propone in prima esecuzione assoluta una versione che riunisce i tre concerti composti da Duke Ellington. Lo spettacolo, ideato e diretto da Gaetano Randazzo, che cura anche gli arrangiamenti musicali, vedrà in scena con l'Orchestra Sinfonica e l'Orchestra Jazz del Conservatorio di Palermo i SeiOttavi, il soprano jazz Daniela Spalletta, il Coro di Voci Bianche e il Coro Arcobaleno del Teatro Massimo di Palermo (diretti da Salvatore Punturo) e numerosi solisti come Giuseppe Milici (armonica), Vito Giordano (tromba e filicorno), Orazio Maugeri (sassofono), Giacomo Tantillo (tromba), Giuseppe Costa (jazz bass), Giuseppe Urso (batteria), Riccardo Randisi (pianoforte) e il ballerino di tip tap Marco Rea.

 

 

Vexations di Satie, il concerto più lungo del mondo al Teatro Massimo di Palermo… per la prima volta anche a cappella
(07.07.2015)


Vexations Per il Guinness dei primati è il concerto più lungo della storia della musica: Vexations di Erik Satie, composto nel 1863 ed eseguito per la prima volta un secolo dopo, nel 1963, da John Cage e un team di pianisti al Pocket Theatre di New York per 18 ore e 40 minuti. Si tratta di 152 note scritte su cinque pentagrammi, ripetute per 840 volte. La durata dell'esecuzione varia, secondo gli interpreti, dalle 9 alle 24 ore. Per i pianisti è una sfida ai limiti della performance fisica. Nel 1969 Richard Toop tentò l’impresa in Australia ma dopo diciassette ore fu trasportato in coma ipoglicemico in ospedale. Nel 1970 Sidney Peter Evans dovette interrompere alla 595° ripetizione perché “vittima di allucinazioni di carattere demoniaco”. Nel 1988 Feliciani lo eseguì da solo indossando un elettroencefalografo che proiettava su uno schermo gigante l'attività cerebrale e cardiaca e utilizzando uno speciale catetere per la diuresi.
Venerdì 10 luglio 2015 il Teatro Massimo di Palermo lo propone in una formula assolutamente inedita, coinvolgendo cento musicisti che si alterneranno alla tastiera di due pianoforti ogni quarto d’ora. Il direttore artistico Oscar Pizzo ha lanciato la sfida anche ai SeiOttavi che alle ore 10:00 di sabato 11 luglio 2015 eseguiranno per la prima volta con le sole voci alcune ripetizioni della partitura di Satie.
La maratona comincerà alle 22:00 di venerdì 10 luglio per concludersi alla stessa ora dell’indomani: una maratona di 24 ore, una staffetta nel segno della musica che si svolgerà nel foyer del Teatro (ingresso libero).
John Cage, il primo interprete di Vexations, al termine della esecuzione scrisse: “Nello Zen è detto: se una cosa vi annoia per due minuti, provate con quattro; se vi annoia ancora, provate con otto, sedici, trentadue minuti e così di seguito. Potrà succedervi che non sia affatto noioso, ma che diventi anche molto interessante”. Ma era stato lo stesso Satie a dare un’indicazione nella partitura: "Per suonare il tema 840 volte di seguito, sarebbe opportuno prepararsi in anticipo, e nel più profondo silenzio, con seriosa compostezza".

 

 

SeiOttavi InFesta: al teatro Golden 10 anni di musica a cappella made in Italy
(04.04.2015)


SeiOttavi in Festa Era la fine dell'estate del 2004 quando, durante un bagno fra gli scogli dello splendido mare sicilano, nacque dalla chiacchierata tra due amici l'idea di mettere insieme un gruppo vocale, un gruppo di ragazze e ragazzi che diffondesse anche in Italia il poco noto genere del contemporary a capella.
Da lì a poco si passò ai fatti e nel giro di pochi mesi un gruppo di palermitani, dalla bizzarra mise gialla, iniziò a stupire e a incantare un pubblico incuriosito per questo modo di fare e vivere la musica.
Inizia così l'avventura dei SeiOttavi che, nelle varie formazioni susseguitesi negli anni, continunano a diffondere, con lo stesso entusiasmo della prima ora, il contemprary a cappella made in Italy.
Il prossimo 12 maggio i SeiOttavi vi invitano dunque al Teatro Golden di Palermo per festeggiare in musica il loro decimo anno di presenza sulla scene.
“SeiOttavi InFesta” presenta in un racconto fatto di musica, immagini e aneddoti, il cammino che a partire dalle prime esibizioni nel 2005 ha portato l'ensemble vocale a esibirsi in oltre 250 concerti in Italia e in Europa.
Tanti i riconoscimenti e i premi raccolti in questi anni e altrettanto numerose le collaborazioni discografiche, nate parallelamente ai due CD già pubblicati. Il concerto sarà per i SeiOttavi anche l'occasione per presentare il loro terzo album: Vuccirìa.
Festeggiate con i SeiOttavi il loro decimo compleanno in una serata all'insegna della musica a cappella.


Biglietti
(Prevendita presso il Circuito BoxOffice):

Poltronissima: 16,00€ / Poltrona: 13,00€ / Ridotto: 8,00

 

 

I SeiOttavi cantano Fabrizio De Andrè
(07.03.2015)


De Andre I SeiOttavi con l'approssimarsi del decennale della propria attività concertistica si accosteranno per la prima volta alla musica e alla poesia di uno dei più grandi maestri della Novecento italiano: Fabrizio De Andrè. L'occasione nasce da un invito della cantautrice ed “ex-SeiOttava” Lucina Lanzara.
Saranno infatti ospiti dello spettacolo “Lucina canta e racconta De Andrè” che andrà in scena il 17 marzo 2015 presso il Teatro Golden di Palermo.
Lo spettacolo che nasce sotto il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De Andrè e di Zonta ZYZ Palermo per il progetto Salute 2015 è stato scritto da Lucina Lanzara in collaborazione con Benedetto Basile e Davide Polizzotto. Fra reading e musica, verranno ripresi e rielaborati, in chiave mediterranea i brani più famosi e accattivanti di Fabrizio De Andrè, tracciando la storia che li ha fatti vivere. Aneddoti, curiosità, storie di cronaca, introdurrano la reinterpretazione attraverso l'inconfondibile voce di Lucina Lanzara.
Saranno in scena accanto a Lucina Lanzara: Benedetto Basile con i suoi flauti fluttuanti fra sonorità mediterranee, orientali e jazz, la voce di Massimo Sigillò Massara, Massimo Patti al contrabbasso e gli strumenti etnici del polistrumentista Michele Piccione.
Ospiti della serata saranno Giovanni Mattaliano e i SeiOttavi che per l'occasione presenteranno un arrangiamento inedito di “Volta la carta”.

 

 

Not(t)edoro - Ninne nanne da tutto il mondo
(01.02.2015)


nottedoro NOTTEDORO è un’iniziativa antropologica e artistica per custodire e tramandare ninne nanne di tutto il mondo in un Archivio attualmente in costruzione. Le ninna nanne sono raccolte per strada, in rete e soprattutto dalla viva voce degli stranieri che vivono in Italia. C’é un filo rosso che unisce tutte le culture del mondo per accompagnare il neonato nel suo abbandonarsi al sonno: ninne nanne per attraversare quel confine ignoto e misterioso tra la veglia e il sonno. Un luogo incantato o terrifico da raggiungere soavemente cullati da canti ancestrali o talvolta inventati da genitori premurosi.
NOTTEDORO promuove anche una raccolta fondi per il progetto di cooperazione internazionale “Une chance contre la violence” in Madagascar (promosso dalla ONG COPE in collaborazione con il CESIE), nello specifico per sostenere i percorsi di sensibilizzazione sui temi della violenza contro bambini e donne.
Sono state “affidate” alcune ninne a musicisti che le hanno reinterpretate in forma inedita e originale. Queste ninna nanne sono state raccolte in un CD che sarà lanciato nel Primo Festival di NOTTEDORO che si svolgerà a Palermo al Teatro Golden il 6/7 Marzo 2015. Tutti i proventi di entrambe le iniziative saranno così devolute al progetto in Madagascar.
Insieme ai SeiOttavi hanno aderito al progetto: Carmen Consoli, Stefano Bollani, Luca Madonia, Fabrizio Cammarata, gli Akkura, le Malmaritate, la Banda di Palermo, Laura Campisi, Lassatili Abballari e Trizzi ri donna, La rappresentante di lista, Nuclearte, Cirrone band, Sandro Joyeux, No Hay Problema, Giovanni Di Giandomenico ed il Coro di voci bianche dell'Accademia Musicale Mediterranea. Vi aspettiamo per sostenere con noi questa bellissima iniziativa!

 

 

Venti di Mario
(30.01.2015)


venti di mario Durante un'intervista Massimo Minutella scopre che per Mario Venuti sono passati 20 anni di carriera da solista dopo l'esperienza con i Denovo. Al presentatore palermitano viene dunque l'idea di organizzare e condurre per lui una festa. Nasce così "Venti di Mario", un'intervista/concerto che si è svolto il 29.01.2015 al Teatro Savio di Palermo. Tanti artisti hanno cantato per Mario Venuti le sue stesse canzoni. I SeiOttavi si sono cimentati in un applauditissima versione di "Veramente".

 

 

Spazza Tour
(20.01.2015)


spazza tour Sotto le bandiere di Legambiente i SeiOttavi si sono uniti a un gruppo di artisti per dare vita a una insolita quanto meritevole iniziativa: Spazza Tour.
Giorno 18 gennaio 2015, davanti allo scempio dei cumuli di immondizia del piazzale antestante la stazione Piranieto nei pressi di Villagrazia di Carini (PA), si è tenuta una manifestazione in cui musica, ecologia e solidarietà si sono uniti per dire basta all'emergenza rifiuti. L'evento nasce grazie all'impegno dell'Accademia Musicale Mediterranea e di Legambiente. Di fronte ai cumuli di immondizia si decanta la bellezza come strumento di rivalutazione e di rinascita di un senso di civiltà che sembra essere andato perso in questi tempi. I SeiOttavi hanno anche collaborato alla realizzazione di un trailer sulle note di "Vuccirìa" che servirà a pubblicizzare le future tappe dello Spazza Tour.

 

 

Fantasmi a Roma

28 marzo 2014

vucciria Per la tappa palermitana di "Fantasmi a Roma" i SeiOttavi entrano a far parte del cast di questa favola musicale che sin dalle prime messe in scena sta raccogliendo grande consenso di pubblico e critica. Rivive in questo spettacolo l'omonimo film diretto nel 1961 da Antonio Pietrangeli. L’anteprima assoluta in forma di showcase è stata presentata il 30 giugno 2012 a Roma nella centralissima piazza San Silvestro. La serata è stata un vero e proprio evento di cui madrina è stata Sandra Milo, che del film fu magnifica interprete insieme a Marcello Mastroianni, Eduardo De Filippo e Vittorio Gassman. La sceneggiatura, firmata all’epoca fra gli altri da Ettore Scola ha ispirato la rilettura in forma di commedia musicale di Gianfranco Vergoni (autore dei testi) e Massimo Sigillò Massara (autore delle musiche e delle orchestrazioni). La regia e le coreografie sono di Fabrizio Angelini. Le musiche sono arrangiate da Roberto Agrestini ed eseguite dal Palermo Art Ensemble.
A Palermo "Fantasmi a Roma" andrà in scena al Teatro Golden dal 2 al 6 aprile 2014 con la partecipazione straordinaria di Gianfranco Jannuzzo.

I SeiOttavi all'opera... Vuccirìa

3 aprile 2013

vucciria I SeiOttavi sono prossimi al debutto del loro nuovo spettacolo musicale. Il 30 aprile 2013, presso il teatro Politeama di Palermo, debutta in anteprima assoluta lo spettacolo «I SeiOttavi all’Opera… Vucciria», per il cartellone Amici della Musica di Palermo.
Il filo conduttore dello show è la suggestione di un mondo che affonda le sue radici nella tradizione italiana più conosciuta, cioè l’Opera, intesa non solo sotto il profilo musicale, ma anche come commistione di musica, costumi, colori e di tutto ciò che incarna la «farsa».
«I SeiOttavi all’opera ... Vuccirìa» è un’opera musicale vocale surreale che nasce intorno all'idea del mercato, inteso come luogo di scambio, luogo di esperienze, luogo di avvenimenti, di espressione artistica in cui realtà molto diverse e spesso stridenti convivono e sono a stretto contatto... luogo in cui tutto è possibile, in cui tutto è Vuccirìa.
I SeiOttavi sono protagonisti di un racconto in cui si mescolano realtà e fantasia, musica ed immagini, attraverso la scomposizione e ricomposizione di frammenti sonori, sullo sfondo del famoso mercato palermitano della Vuccirìa.
In questo lavoro di costruzione della realtà i SeiOttavi portano in scena un magico quadro della fastosa città di Palermo, rappresentata da suoni, colori, timbri e incrocio di culture.

 

 

Il corto musicale «Vuccirìa» fa incetta di premi

6 dicembre 2012

arcobaleno I Seiottavi sono i protagonisti del corto musicale «Vuccirìa» diretto da Michele Di Salle su musica di Massimo Sigillò Massara. Nel video i SeiOttavi raccontano a loro modo uno più celebri mercati italiani, trasformandolo in un suggestivo luogo mogico e colorato.
Il video ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali fra cui: BEST IN SHOW AWARD all'Indie Film Festival (ottobre 2011, La Jolla, USA), HONOURABLE MENTION all'Imperia Video Festival (aprile 2012, Imperia, Italia), Finalsita al Ricòn International Film Festiavl (aprile 2012, Rincòn, Portorico), Vincitore della categoria Music Video al Myrtle Beach Film Festival (aprile 2012, Myrtle Beach, USA), Finalista al Chicago Movie and Music Festival (aprile 2012, Chicago, USA), GRAND REMI WINNER al Houston Independent Film Festival (aprile 2012, Houston, USA), Finalista al Awarness Film Festival, (maggio 2012, Los Angeles, USA), Finalista al Dance with Films Festivals (giugno 2012, Los Angeles, USA), Vincitore della categoria video musicali all'Acquedolci Indipendent Film Festival (agosto 2012, Acquedolci, Italia), Menzione di merito al Lucerne Film Festival (ottobre 2012, Lucerna, Svizzera), vincitore della categoria Music Video al Crystal Palace International Film Festival (ottobre 2012, Londra, UK).


I SeiOttavi diventano personaggi di un libro per i bambini dell'Abruzzo

15 dicembre 2011

arcobaleno I SeiOttavi sono coinvolti in un'iniziativa che li vede in una veste del tutto nuova: sono diventati personaggi del libro «Un arcobaleno di note». Il libro a cura di Giovanna Tonelli, con le illustrazioni di Paola Fontanari e una prefazione di Franz di Cioccio (edito da Aereostella - Milano, 2011) vede i SeiOttavi e il loro disco InOnda protagonisti del canovaccio che unisce quattordici favole sulla musica e sugli strumenti musicali. I racconti contenuti nel volume sono scritti da bambini e da adolescenti per aiutare altri bambini e adolescenti. I proventi saranno infatti interamente devoluti all'Associazione Insieme per l'Abruzzo che li utilizzerà per migliorare le strutture scolastiche dell'Aquila e dintorni danneggiate dal terremoto.
Giovanna Tonelli, già l'anno scorso, in occasione del primo anniversario del terremoto dell'Aquila, con alcuni bambini aveva scritto e pubblicato un volumetto di favole intitolato Carezze per il cuore, per ringraziare gli studiosi che avrebbero donato testi per ricostituire il patrimonio librario della Biblioteca dell'ateneo abruzzese (il libro non in vendita è scaricabile gratis al seguente link). Gli stessi bambini che avevano lavorato a questo primo volume hanno voluto replicare l'iniziativa per il secondo anniversario del terremoto.
Così, alla fine di ottobre, è uscito in libreria «Un arcobaleno di note». Il libro è distribuito su scala nazionale da Messaggerie Libri e può anche essere acquistato online su diversi siti, fra cui quello dell'editore Aerostella).

 

 

I SeiOttavi aprono audizioni per tutti i ruoli

28 ottobre 2011

conerto di solidarietà I SeiOttavi stanno cercando nuovi cantanti da inserire nel proprio organico. Il bando si rivolge a soprani leggeri, mezzo soprani, contralti, tenori, baritoni e bassi.
I candidati ideali dovranno possedere competenza e versatilità nella musica classica, jazz e pop. La tecnica richiesta deve avere l'elasticità del cantato senza vibrato e la peculiarità del suono leggero per tutta la propria estensione. La voce non può essere puramente lirica.
Altre competenze essenziali per la selezione sono: lettura della partitura e lettura a prima vista, ottimo timing ed intonazione, dimestichezza con l'uso del microfono e buona consapevolezza con il movimento corporeo.
Il repertorio dal vivo sarà sempre eseguito a memoria e coreografato.
Nel gruppo ogni voce può essere utilizzata sia come parte di un insieme, sia come solista. Il candidato deve essere disposto a viaggiare in Italia e all'estero.
Gli interessati sono invitati a mandare via mail all'indirizzo info@seiottavi.com entro e non oltre il 27 novembre 2011:

  • a. curriculum
  • b. 2 foto (un primo piano e una a figura intera)
  • c. demo audio/video di almeno 3 brani di diverso genere

Per files superiori a 10MB inviare il link per il download del materiale audio/video.
Il materiale inviato sarà sottoposto a una prima fase di valutazione che individuerà i candidati che accederanno alla fase successiva che prevede un'audizione con il gruppo e il loro team di produzione artistica secondo modalità che saranno comunicate ai candidati selezionati. Il materiale inviato resterà negli archivi del gruppo. A tutti i candidati sarà comunque comunicato l'esito della prima fase di selezione.

 

 

I SeiOttavi e Mazzamuto's Quintett presentano "Overstep"

11 luglio 2011

overstep “Overstep” è una nuova avventura musicale che vede i SeiOttavi impegnati in una collaborazione con la formazione etno-jazz Mazzamuto's Quintett. Il progetto prevede la realizzazione di un concerto e di un lavoro discografico. Sono iniziate proprio in questi giorni le sessioni di registrazione delle tracce che costituiranno “Overstep”, il cd che nascerà da questa coproduzione e collaborazione: l'insieme di due forze musicali per la creazione di un lavoro dai suoni internazionali che non tradiscono la Sicilianeità delle due formazioni. Il disco prevede musiche originali di Giuseppe Mazzamuto, composizioni etno- jazz che mettono in risalto il magico suono e la complessità tecnica del vibrafono e brani interpretati dai SeiOttavi come l'ormai storica “Letter From Home” di Pat Metheny o ancora “Aria Sulla Quarta Corda” di Bach per sole voci e vibrafono in chiave Jazz.
I brani saranno eseguiti in anteprima il 22 luglio 2011 in occasione del concerto inserito nel cartellone del Seacily Jazz Festival (Brass Group – Palermo). Nella performance l’improvvisazione jazzistica si affiancherà ad un viaggio musicale che parte dalle più celebri composizioni di Chick Corea come “Spain” ed “Eternal Child”. Il viaggio si concluderà con delle composizioni etno-jazz dello stesso Mazzamuto e con altre di compositori siciliani con cui Mazzamuto collabora attivamente come quelle di Ruggero Mascellino. “Overstep” sarà anche il titolo di questo doppio concerto dei SeiOttavi e del Mazzamuto's Quintett, un connubio che richiama quello storico tra gli Swingle Singers ed i Modern Jazz Quartet con un superlativo Milt Jackson al Vibrafono.

 

 

I SeiOttavi al Teatro Massimo di Palermo: Concerto di Solidarietà

23 marzo 2011

conerto di solidarietà La stagione 2011 si apre per i SeiOttavi con un intervento al “Concerto di Solidarietà per Biagio Conte”.
Lunedì 28 Marzo 2011 presso il Teatro Massimo di Palermo, alle 20.30, verrà presentato al pubblico un concerto i cui proventi verranno devoluti alla “Missione Speranza e Carità”. La comunità di Biagio Conte è una realtà concreta che offre solidarietà tanto agli extracomunitari, quanto a tutti coloro che si trovano ad essere ai margini della società, bisognosi non solo di sostegno materiale ma anche e soprattutto di supporto umano. L’opera di Biagio Conte è iniziata circa un ventennio fa e conta oggi a Palermo ben tre centri accoglienza e circa 900 presenze.
Grazie ai fondi raccolti nella serata del 28 marzo verrà acquistato un “Camper della Speranza”, furgoncino multifunzionale che migliorerà due importanti servizi di volontariato organizzati dalla Missione: la “Missione Notturna” e “l’accompagnamento disabili”.
Il primo tempo del concerto presentato da Pino Caruso è stato pensato da Donatella Sollima (direttore artistico della serata) con un taglio prettamente jazz. Saliranno sul palco i SeiOttavi, Francesco Buzzurro (chitarra), Sal Bonafede (pianoforte) e il Mediterraneo Philarmonic Brass diretto da Michele De Luca. Il secondo tempo, invece, ad impianto prettamente classico vedrà esibirsi il giovane virtuoso Andrea Obiso (violino), Maria Teresa Monterosso (pianoforte), Filomena Schettino (soprano), Donatella Sollima (pianoforte), Simone Alaimo (baritono) e Salvatore Scinaldi (pianoforte).

 

 

Julie Kench: il nuovo direttore artistico dei SeiOttavi

7 gennaio 2011

julie kenchIl nuovo anno porta per i SeiOttavi grandi novità: Julie Kench, soprano degli Swingle Singers (www.swinglesingers.com) fino al 2009, entra nella “squadra” come direttore artistico.
Dopo aver collaborato negli ultimi anni alla realizzazione di alcuni progetti come “Cinematica” (spettacolo e CD) e “Mons Regalis”, Julie e i SeiOttavi intraprendono un percorso tecnico-artistico che come primo obiettivo porterà alla realizzazione di “VocalMente”, il nuovo concerto dei SeiOttavi che sarà presentato il 24 maggio 2010 al Teatro Politeama di Palermo (79° Stagione Associazione Siciliana Amici della Musica).
Julie Kench porta con se non solo l'esperienza di uno dei più prestigiosi gruppi vocali del mondo, ma anche la preparazione professionale maturata presso il Trinity College of Music di Londra. Ha cantato in numerose opere liriche (Flauto Magico, Rigoletto, Così fan tutte, ecc.) esibendosi anche con direttori quali Zubin Metha e Antonio Pappano. Ha cantato da solista in numerosi oratori sacri e ha tenuto concerti in tutto il mondo, fra cui la Scala di Milano e l’Esplanade di Singapore. “Welcome on board, captain Julie!”

XIV Torneo Internazionale di Musica: i SeiOttavi conquistano il secondo posto

27 settembre 2010

TIMIn tre giorni di fasi eliminatorie i SeiOttavi hanno conquistato passo dopo passo un posto sul podio del Torneo Internazionale di Musica (www.timcompetition.org). La fase finale del torneo si è svolta a conclusione di un lungo processo selettivo che nel corso di due anni ha visto esibirsi davanti alle giurie composte da illustri accademici oltre 3.200 musicisti provenienti da 80 nazioni. Le selezioni svoltesi principalmente in Italia, Francia, Spagna, Belgio e Russia hanno portato a Cerea (VR) 495 musicisti che in 12 discipline si sono contesi l'accesso alle finalissime.
Sulla base del programma presentato ai SeiOttavi è stata assegnata la categoria Jazz/Pop nella quale si sono confrontati principalmente con formazioni strumentali italiane e straniere. Gareggiando con le soli voci hanno conquistato i quarti di finale (8 gruppi), la semifinale (4 gruppi) ed infine l'accesso alla finalissima.
Nel Palazzo della Gran Guardia di Verona il settimino siciliano ha affrontato in uno scontro diretto il quintetto tedesco "Quintessence" (www.saxophonquintett.de), cinque sassofonisti che partendo dalla matrice classica hanno reinterpretato in chiave jazz celeberrime melodie di Bach e Vivaldi. La votazione di giuria e pubblico ha assegnato il trofeo ai tedeschi con una votazione di 9,65. Poco il distacco dei SeiOttavi che hanno conquistato il secondo posto con 9,44.

 

 

"Cinematica" approda su iTunes

24 luglio 2010

Cinematica su itunesDa qualche giorno è possibile acquistare il nuovo CD dei SeiOttavi sul noto portale musicale iTunes.
Puoi scaricare le 12 tracce contenute in Cinematica singolarmente o acquistare l'intero album a soli 9,99€.
Nella classifica provvisoria le tracce del nuovo disco hanno già superato il primo lavoro discografico "InOnda". I brani attualmente più scaricati sono Rocky Medley e Profondo Rosso.
Se non hai ancora acquistato il disco e vuoi sostenere la musica dei SeiOttavi, acquista le tracce che preferisci su iTunes al seguente link.

 

 

I SeiOttavi al "Vokal Total" 2010

10 giugno 2010

Vokal Total 2010 Presto si rinnova per i SeiOttavi l'adrenalina della competizione. A due anni dal "diploma d'oro" ottenuto al Vokal Total 2008 i SeiOttavi ritornano a Graz (Austria).
La decima edizione del prestigioso concorso internazionale si svolge dal 26 al 30 luglio 2010 e accoglie ancora una volta gruppi a cappella provenienti da tutto il mondo (Austria, Danimarca, Germania, Messico, Svezia, Taiwan, Ucraina, Ungheria). I SeiOttavi sono quest'anno gli unici rappresentanti dell'Italia.
Il gruppo gareggia nella sezione "Pop" e sarà valutato da una giuria composta da Anders Jalkeus (Real Group - Svezia), Matthias Becker (Germania), Andrea Figallo (Flying Pickets - Italia), Robert Persche e Franz Jochum (Austria).
L'esibizione avrà luogo il 27 luglio nel "Dom im Berg", un suggestivo teatro "scavato" nella montagna, e come ogni anno sarà possibile vedere la competizione su internet (www.vokal.at). Seguite i SeiOttavi anche in questa avventura!

 

 

Lo scoiattolo in gamba: i SeiOttavi alla scoperta dell'Opera

11 maggio 2010

Lo scoiattolo in gambaI SeiOttavi, insieme al baritono Giovanni Bellavia, alla giovanissima ed esuberante Jessica Asamoah e al coro dell'Istituto "Madre Teresa di Calcutta" e del "Centro giovanile Don Giuseppe Puglisi" di Brancaccio si sono cimentati nella messa in scena della favola musicale "Lo scoiattolo in gamba". L'orchestra diretta da Riccardo Scilipoti era quella dei "Giovani Solisti Siciliani".
La realizzazione di questo atto unico di Nino Rota su testi di Edoardo De Filippo nasce su iniziativa degli Amici della Musica di Palermo e del Rotary Club Palermo Nord. Nel raccontare le vicende di un giovane scoiattolo, abbandonato dalla madre in un bosco, in difficoltà perchè senza denti e attirato dal Re con la promessa di una dentiera d'oro in cambio di uno squisito pranzo, si è voluto realizzare "opera per i ragazzi, con i ragazzi".
In quet'ottica anche la realizzazione delle scenografie è stata affidata a giovani. Sono stati, infatti, gli alunni del Liceo artistico "Eustachio Catalano" a realizzare gli elementi scenici.
Le tre rappresentazioni del 9 e 10 maggio hanno raccolto tanto entusiasmo fra i molti bambini presenti al Politeama di Palermo.

 

 

Cinematica: il nuovo lavoro discografico dei SeiOttavi

12 marzo 2010

nuovo lavoro discografico "Cinematica", questo il titolo del nuovo CD dei SeiOttavi. Il lavoro discografico prodotto da Marco De' Conno e distribuito da Egea Music raccoglie alcune fra le più belle pagine musicali scritte per il cinema. Con il solo ausilio delle voci i SeiOttavi conducono l’ascoltatore in un percorso musicale che si snoda attraverso la poliedricità di stili e melodie che da sempre hanno accompagnato la magia del grande schermo. Il CD nasce in concomitanza con l’omonimo show musicale presentato la scorsa primavera in anteprima a Napoli, Palermo e Varese.
Il disco sarà presentato il 16 aprile 2010 presso il Multicenter Mondadori di Milano. Seguiranno altri due appuntamenti a Roma (17 aprile) e Palermo (24 aprile). Negli show-cases di presentazione saranno accanto ai SeiOttavi alcuni amici che li hanno accompagnati nel loro percorso artistico. E’ attesa la presenza di Morgan, mentore dei Seiottavi durante l’esperienza di X-Factor e ispiratore di Cinematic Medley, il brano d’apertura del disco. A Palermo i SeiOttavi saranno introdotti dall’entertainer e presentatore Massimo Minutella.
In un secondo tempo è prevista anche un'edizione degli arrangiamenti a cura della Casa musicale Sonzongo.

 

 

I SeiOttavi all'XI Festival della nuova canzone siciliana

10 febbraio 2010

nuovo lavoro discograficoAnche quest'anno i SeiOttavi saranno concorrenti al Festival della nuova canzone siciliana giunto alla sua XI edizione. Il festvial condotto da Salvo La Rosa è trasmesso in diretta su Antenna Sicilia e sul canale satellitare Oasi Tv (848 di Sky) dal teatro Abc di Catania, con la regia di Guido Pistone. In gara 42 concorrenti suddivisi in due categorie: il Premio Sicilia, nella quale gareggeranno trenta canzoni pop e neomelodiche con testi che strizzano l’occhio al sentimento e il Premio Trinacria, nella quale concorreranno alcune tra le proposte innovative più interessanti, sintesi di contaminazioni culturali e musicali, tra il tradizionale e il moderno.
I SeiOttavi gareggerano nella prima sezione. Fra i concorrenti anche Jenny B, Sal Da Vinci, Daniele Magro, Lautari, Annalisa Minetti, Manuela Villa.

In arrivo il nuovo lavoro discografico dei SeiOttavi

18 settembre 2009

nuovo lavoro discograficoE' ufficiale... è in arrivo il nuovo disco dei SeiOttavi. Sono iniziati da qualche giorno i lavori che vedono impegnati i SeiOttavi nella registrazione del nuovo CD.
Il lavoro discografico nasce a due anni dalla pubblicazione di "InOnda" e raccoglierà alcune fra le più belle melodie scritte per il grande schermo.
Il progetto discografico nasce in concomitanza con Cinematica, il nuovo show musicale dei SeiOttavi presentato in anteprima a Napoli, Palermo e Varese la scorsa primavera. Lo spettacolo porta in scena, in una personalissima rivisitazione, pagine memorabili della storia del cinema... ovviamente rigorosamente "a cappella". Come lo spettacolo il disco sarà intitolato Cinematica.
Accanto a celeberrime colonne sonore arrangiate da Vincenzo Biondo non mancherà neanche in questo disco uno spazio riservato alla voce inedita dei SeiOttavi.
Non è ancora stata decisa la data di pubblicazione del nuovo lavoro, ma di certo non tarderà...



 

 

I SeiOttavi nel cast di Mons Regalis

1 settembre 2009

mons regalisUna nuova affascinante avventura aspetta i SeiOttavi, prenderanno parte alla realizzazione dell'opera "Mons Regalis - L'opera del Duomo" . Le musiche di Lucina Lanzara (www.lucinalanzara.com) sono nate da testi di Salvino Leone e l'orchestrazione è stata curata da Massimo Sigillò Massara. Il progetto è per il momento esclusivamente discografico e prevede la registrazione nel emozionante cornice del Duomo di Monreale (PA).
Per i SeiOttavi sarà una gradita occasione di tornare a lavorare con l'ex-"seiottava" Lucina Lanzara. Faranno parte del cast validissimi strumentisti e attori del panorama nazionale e il soprano degli Swingle Singers Julie Kench. Per maggiori informazioni troverete presto online il sito www.monsregalis.it



 

 

Parte l'avventura di "Cinematica", il nuovo show musicale dei SeiOttavi

14 maggio 2009

cinematica Quante volte, seduti comodamente nel buio un po’ fumoso della sala, abbiamo pregustato con emozione sempre diversa il momento in cui quel fascio di luce si lancia sulla parete bianca e silenziosa, l’istante in cui quella luce si fa colore, movimento, immagine di una realtà riflessa. L’amorfo telo bianco si anima, riverberando storie insolite, emozioni profonde e passioni travolgenti. Il silenzio si riempie di rumori e musica. Prima che ce ne accorgiamo la spirale di immagini e suoni ci ha condotti in una realtà parallela che in un gioco di rimandi e riverberazioni ci fa riscoprire e riconsiderare il mondo che quotidianamente ci circonda. Ed ecco che, mentre viviamo tutto questo, quel motivo musicale che fa da sottofondo, si è già inevitabilmente insinuato nella nostra anima e non ci lascerà più. D’ora in poi ci accompagnerà per sempre… ogniqualvolta risentiremo quelle note, ritorneranno queste emozioni, rivivremo questi momenti di profonda simbiosi catartica con l’arte cinematografica.
I SeiOttavi v’invitano a rivivere tutto questo attraverso il canto a cappella. I cantanti-attori indosseranno simbolicamente quel vecchio frac dei pianisti che dal vivo accompagnavano le prime proiezioni nella cantina dei fratelli Lumière e vi condurranno in un viaggio alla riscoperta di alcune fra le più suggestive pagine musicali scritte per il cinema.
Il viaggio di Cinematica diventa inevitabilmente un racconto della storia del cinema, ma i SeiOttavi ve la narreranno a modo loro, ricomponendo sul palcoscenico quei tasselli ripescati nei ricordi, che certamente saranno in gran parte anche cari a voi. Non potendo raccontare l’incredibile evolversi della storia del cinema universale, sono stati scelti alcuni capitoli tematici, che racchiudono i temi più popolari, rappresentativi e commoventi.
Partendo dalle atmosfere in bianco e nero degli esordi sarete condotti attraverso un percorso che approderà allo scintillante policromismo del technicolor. Rivivrete i classici del cinema italiano, le figure di mitici premi Oscar, la sensualità delle femmes fatales della sfavillante Hollywood, riderete con i grandi maestri mondiali della comicità e ritornerete bambini con i cartoons, rabbrividirete con i capolavori dell’horror e finirete per cantare con i SeiOttavi nel rivivere le note di celeberrimi musical cinematografici.
Buio in sala e... popcorn in mano: parte il viaggio di cinematica.

 

 

I SeiOttavi al X Festival della nuova canzone siciliana

28 gennaio 2009

mons regalisI SeiOttavi partecipano al "X Festival della nuova canzone siciliana". Il festival, creato negli anni Ottanta da Pippo Baudo (ancora oggi presidente di giuria), è condotto da Salvo La Rosa e ha sede a Catania al Teatro ABC. La competizione ha già preso l’avvio il 22 gennaio e va in onda tutti i giovedì alle 20.50 su Antenna Sicilia e Sicilia Channel (canale 874 bouquet Sky). Fra i concorrenti vi sono Sugarfree, Tinturia, Lautari, Francesca Alotta, Rita Botto e altri artisti di rilievo del panorama musicale nazionale e regionale. I SeiOttavi partecipano con "Vucciria".

Capodanno a Palermo

30 dicembre 2008

capodanno 2009Saranno Mario Biondi, Mario Venuti, i Tinturia e i SeiOttavi ad animare la lunga notte di Capodanno organizzata dalla Provincia Regionale di Palermo. Sul palco pure Massimo Minutella, voce e volto amatissimi dai palermitani, e un ospite che è garanzia di divertimento, Giovanni Cacioppo, attore comico e cabarettista di punta di Zelig Circus e Colorado Café, che aprirà lo spettacolo e si esibirà più volte nel corso della serata con le sue battute e i suoi sketch.
A cominciare dalle 21:30 saliranno sul palco i SeiOttavi. Subito dopo sarà la volta di Mario Venuti, cantautore nostrano ma cosmopolita, anima dei Denovo prima e solista di ininterrotti successi da ben 14 anni. Gli auguri ai palermitani li farà naturalmente in musica, servendosi dell’inseparabile chitarra e della sua straordinaria voce.
Alle 22:45 piazza Politeama risuonerà dell’inconfondibile voce di un artista di fama ormai internazionale: il crooner catanese Mario Biondi, insieme alla sua band, proporrà i pezzi che l’hanno consacrato a rivelazione della musica jazz e soul e che lo hanno accompagnato sui palcoscenici più prestigiosi del mondo.
A riscaldare il pubblico, intorno alle 23:30, ci penseranno il sound e la carica esplosiva dei Tinturia; con la loro irresistibile e personalissima miscela di reggae e ska, funk e rap, rock e folk siciliano trascineranno le danze fin quasi allo scadere della mezzanotte.
L’arrivo del nuovo anno verrà salutato sul palco dal Presidente della Provincia che insieme a tutti gli artisti intervenuti, farà gli auguri alla città di Palermo con un brindisi. La serata proseguirà fino alle prime luci dell’alba con diversi dj-set che proporranno musica per tutti i gusti.

 

 

"Tutto esaurito" al Teatro Biondo

15 novembre 2008

Thanks for calling Il concerto dello scorso 7 novembre ha avuto i numeri delle grandi occasioni. L'evento gratuito che i SeiOttavi dopo numerose tappe in giro per l'Italia hanno voluto offrire ai propri concittadini è stato un grandissimo successo di pubblico. All'apertura dei cancelli i quasi mille posti del Teatro Biondo di Palermo si sono esauriti nel giro di pochi minuti, costringendo una parte del pubblico a seguire in piedi lo spettacolo. La realizzazione della serata è stata possibile grazie al supporto di alcuni sponsor. In due ore di spettacolo i SeiOttavi hanno ripercorso insieme al calorosissimo pubblico la loro giovane storia partendo dai primi brani del repertorio fino ad arrivare alle prestazioni più "pop" che li hanno contraddistinti durante la fortunata avventura televisiva di X-Factor. Sono stati inoltre presentati in prima esecuzione assoluta alcuni brani del prossimo progetto artistico dei SeiOttavi. In collaborazione con l'associazione AMADE-SICILIA è stata svolta nel corso della serata una raccolta in favore della casa famiglia "Il Cerchio Magico" di Palermo. Grazie alla sensibilità e generosità del pubblico presente sono stati raccolti e consegnati alla casa famiglia 1.635€. Presto online le fotografie dell'evento.

 

 

I SeiOttavi nella compilation "A Cappella Made in Italy"

30 ottobre 2008

A cappella made in Italy"A CAPPELLA MADE IN ITALY" la prima raccolta di musica a cappella italiana in uscita il 15 novembre 2008. 76 minuti! 11 gruppi vocali! 22 tracce!
Alti & Bassi, Blue Penguin, L'Una e Cinque, Maybe6ix, Mezzo Sotto, Mezzotono, Quattrottave, SeiOttavi, Sacs, The Ghost Files, Vocalica. Alcuni tra i migliori gruppi a cappella italiani – che poco hanno da invidiare ai gruppi stranieri – propongono una selezione dei propri brani per un progetto che li vede finalmente riuniti: "A Cappella Made In Italy", la prima raccolta interamente dedicata alla musica “a cappella” italiana.
Il disco, su etichetta Preludio, sarà disponibile in tiratura limitata nei negozi (distr. Egea), sul digitale e su www.preludiomusic.com dal 15 novembre 2008.
"A Cappella Made In Italy" contiene brani originali, come la splendida “Changes” dei The Ghost Files (gruppo nato dalla collaborazione di Andrea Figallo con Erik e Letizia dei Cluster) e numerose cover, alcune presentate in anteprima assoluta: "Les oiseaux qu'on met en cage", dal musical "Notre Dame de Paris", eseguita dai L'Una e Cinque, "Let's Jive" di Debbie Fleming, proposta dalle voci dei Quattrottave, "Alone again" nella versione dei SeiOttavi, gruppo segnalatosi nell'edizione 2008 di X-Factor. Alcune tracce, nello spirito della musica “a cappella”, risultano essere molto divertenti: come l’allegra banda degli Aristogatti degli Alti & Bassi, la versione italiana di “Chili con carne” del The Real Group che, grazie ai Blue Penguin, diventa “Brodo di carne”, o “Che coss’è l’amor” dei Mezzotono. A queste si accostano le raffinate esecuzioni dei L’Una e Cinque con “Tourdion” o dei Mezzo Sotto con Mezzo Blues e Crystal Spring. La compilation vede il debutto dei Maybe6ix con "Io per lei" (Pino Daniele) e "Giudizi universali" (Samuele Bersani), due anteprime dal loro primo album. Il disco si chiude con due moderni spiritual dei Sacs e con due cover dei Vocalica, gruppo storico del panorama a cappella italiano.
Clicca qui per acquistare la compilation.

 

 

A Graz diploma d'oro per i SeiOttavi

18 luglio 2008

Vokal Total Al concorso internazionale Vokal.Total.2008 svoltosi a Graz (Austria) dal 9 al 14 luglio '08 i SeiOttavi ottengono nella sezione Jazz il diploma d'oro, assegnato dalla prestigiosa giuria composta da Michele Weir (USA), Anders Jalkeus (Real Group - Svezia), Matthias Becker (Germania) e Andrea Figallo (Flying Pickets - Italia). 13 i gruppi in gara nella sezione Jazz di cui soltanto a quattro è stato assegnato il diploma d'oro. La competizione è stata vinta dal gruppo tedesco Tonalrausch.

 

 

L' esperienza dei SeiOttavi a X Factor nel racconto di Kristian

19 giugno 2008

X FactorCaspita! Nove puntate... e chi lo avrebbe mai detto. Certo vedere la fine vicina e andar via è stata dura, eppure all'inizio eravamo convinti di farne al massimo cinque. Già l'inizio. Ufficialmente il 10 Marzo eppure l'inizio è stato la teleonata del 2 Febbraio, Sabato... In tre giorni pronti per Milano, primo provino. Tre giorni di gloria ascendente conclusi davanti ai 3 giudici. "Siamo caduti nella vostra rete"... C'est genial... SI SI SI... E vai!! Si va di corsa a Malpensa col taxi e via verso casa. Una breve parentesi prima dei 3 giorni di bootcamp insieme a Morgan e Gaudi. Passato questo step siamo dentro...
Dal 26 Febbraio siamo a Milano a preparare la prima puntata. Ogni giorno si presenta qualcosa di nuovo. Prima volta al C.P.M., prima volta agli studi, prima volta riprese e foto, prima volta una stylist solo per noi...quanti sogni! Abiti, gioielli trucchi e paillettes. Sogni infranti in un centro commerciale in cui abbiamo acquistato le nostre scarpe di scena... 26,90 euro di gomma e plastica composte. Solo lo spettacolo può giustificare un simile obbrobrio. L'abito di scena era in fondo nostro, le donne hanno avuto qualche piccola attenzione in più. Ma infondo siamo andati per cantare e puntata dopo puntata lo abbiamo fatto, sempre meglio. Siamo riusciti col tempo a fronteggiare quell'arena e i tre giudici con audacia, vivendo quell'adrenalina che l'apertura del led wall iniettava con un emozione unica. Forse non ci aspettavamo all'inizio la chiusura nel "LOFT" senza tv, radio, cellulari, internet e giornali... insomma in una parola tagliati fuori. Col senno di poi questo rende il tutto più eroico e avventuroso, più duro ed eccitante ma credetemi, ognuno di noi a giro ha passato momenti duri.
Per fortuna l'atmosfera all'interno della casa era davvero positiva. Trenta, venti, quindici persone con l'amore per la musica, con la gioia di vivere un qualcosa di assolutamente unico e con la voglia di cantare e di mostrare il proprio valore lì su quel palco. FM, 4SOUND, Dante, Antonio Marino, Annalisa, Ilaria, ARAM e tutti gli altri. Nomi sconosciuti, esotici in qualche caso e oggi nomi di amici. Le emozioni vissute non si dimenticheranno mai, rimarranno custodite in ognuno di noi come forse le più forti e incredibili di tutta la vita. Ciò che rimarrà vivo sono tanti nuovi amici, persone straordinarie come Morgan, Gaudi, tutti i tecnici della RAI, i ragazzi della produzione Magnolia con cui abbiamo anche ingaggiato battaglie per la sopravvivenza nella casa, Mara Maionchi, Simona Ventura, operatori, trucco e parrucco e la sartoria. Tutti insomma compongono i titoli di coda di quest'incredibile avventura che oggi è al primo atto e che sicuramente avrà un seguito per ognuno di noi che uscendo da X Factor saprà ancora meglio quanto sia importante credere in un sogno, perchè infondo in parte uno si è già avverato...
Ad Maiora semper...

Kristian

 

 

Morgan scopre l'X-Factor dei SeiOttavi e li manda in prima serata su Rai Due

21 febbraio 2008

X FactorUn promo su Rai Due... uno sguardo al sito internet del programma... l'invio di un video di appena 60 secondi.
Inizia così il percorso che porterà i SeiOttavi verso una nuova avventura chiamata X-Factor, il talent show che, dopo aver raccolto grandissimo successo di pubblico in altri paesi europei, approda ora su Rai Due (www.xfactor.rai.it).
I SeiOttavi in seguito all'invio del video sono stati invitati ad un primo provino a Milano (5 febbraio '08). Superato questo provino hanno incontrato il 7 febbraio '08 la giuria di qualità composta da Simona Venura, Morgan (Marco Castoldi) e Mara Maionchi. "Spiderman" non ha mancato di sortire il suo effetto, facendo incassare al gruppo il consenso unanime dei giurati (Morgan: "Ci avete preso nella vostra rete, c'est génial...").
Il 19 e 20 febbraio i SeiOttavi si sono scontrati con i 16 gruppi vocali finalisti selezionati durante i provini di Roma, Rimini, Milano, Napoli e Bari. Queste audizioni condotte da Morgan hanno dato il definitivo biglietto d'accesso alla trasmissione che sarà in onda su Rai Due a partire dal 3 marzo 2008. I SeiOttavi saranno uno dei gruppi concorrenti a dover dimostrare il loro personale X-Factor.

InOnda: è arrivato il primo lavoro discografico dei SeiOttavi

8 agosto 2007

Ecco finalmente arrivato il primo lavoro discografico dei SeiOttavi. InOnda il titolo del disco che raccoglie arrangiamenti originali del gruppo e un inedito presentato a fine luglio alla trasmissione Matinée - RAI DUE. Richiedi la tua copia a info@seiottavi.com. Non perderlo!!!

 

 

I SeiOttavi partecipano al Solevoci Camp a Cortina D'Ampezzo

4 agosto 2007

I-Tunes SeiOttavi hanno partecipato al Solevoci Camp a Cortina d'Ampezzo. In una settimana tutta all'insegna della musica vocale hanno incontrato i Swingle Singers e frequentato il loro Workshop. Entusiasmante i momenti trascorsi con il gruppo inglese che ha apprezzato il lavoro dei SeiOttavi dando preziosi consigli per il percorso futuro. Di grande interesse anche le altre manifestazioni della settimana. I SeiOttavi hanno seguito le lezioni di accreditati insegnanti quali Matthias Becker, Andrea Rodini, Raffaella Misiti, Claudio Fabro, Marco Vallin, Alessandro Cadario e Fausto Caravati.
Entusiasmante anche l'incontro con tanti cantanti Jazz/Pop che accomunati dalla voglia di fare musica con la sola voce hanno condiviso con noi questa indimenticabile esperienza.

 

 

I SeiOttavi vincono Solevoci Competition

3 luglio 2007

Solevoci Competition “La Sicilia le canta a tutti”, questo il titolo con cui la stampa varesina ha dato l’annuncio del grande successo ottenuto dai SeiOttavi a “Solevoci Competition”. Nove i gruppi finalisti scelti dal comitato organizzatore fra gli oltre settanta iscritti alla prima edizione del concorso internazionale riservato a gruppi vocali e cori pop e jazz. La prestigiosa giuria internazionale presieduta da Kirby Shaw ha assegnato ai SeiOttavi il premio quale miglior gruppo vocale. Sono andati al gruppo pure il premio per il miglior brano e il premio per il programma di maggior interesse artistico. Il giudizio della commissione è stato condiviso con entusiasmo dal numeroso pubblico presente.
(Vedi la sezione "dicono di noi" per la rassegna stampa)

 

 

Presto in arrivo il primo lavoro discografico dei SeiOttavi

19 maggio 2007

CD Sarà presto in arrivo il primo lavoro discografico dei SeiOttavi. Il disco raccoglierà alcuni degli arrangiamenti originali del gruppo e conterrà inoltre il primo inedito dei SeiOttavi: Allah-u akbar. Il brano scritto e composto da Massimo Sigillò Massara racconta il rapimento di Simona Torretta e Simona Pari a Bagdad.


 

 

I SeiOttavi a Solevoci competition 2007

8 maggio 2007

solevoci competition

I SeiOttavi sono stati ammessi al concorso Solevoci Competition 2007 (www.solevoci.eu) che si terrà l'1 luglio 2007 presso il Civico Liceo Musicale di Varese. La commissione artistica dopo un'attenta valutazione delle molte partecipazioni nella categoria Jazz Vocal Ensamble, prendendo atto che la maggioranza dei gruppi esaminati non ha superato la prima selezione, e avendo di conseguenza cancellato la categoria per l'anno 2007, ha proposto ai SeiOttavi di partecipare alla categoria Vocal Pop.
La giuria esamintrice sarà coposta da: Kirby Shaw, Tobias Hug (Swingle Singers), Alessandro Cadario, Krishna Nagaraja, Rene Banos (Vocal Samling).

 

 

Tributo a Mia Martini: All'Agricantus l'anteprima di "Piccolo Uomo"

12 marzo 2007

I-Tunes I SeiOttavi parteciperanno alla realizzazione di un CD tributo a Mia Martini. Il progetto nasce dall'iniziativa del fan-club ufficiale dell'artista (www.chezmimi.it) e raccoglie la rilettura e l'interpretazione di famosi brani di Mimì da parte di giovani artisti. La presentazione del lavoro discografico, il cui ricavato sarà in parte devoluto in beneficenza, è prevista per il 26 maggio a Messina.
I SeiOttavi hanno arrangiato "Piccolo Uomo" e presenteranno il brano in anteprima in occasione del loro concerto all'Agricantus (Palermo, 13 marzo 2007).

Alice Sparti ed Elisa Smeriglio i due nuovi SeiOttavi

17 dicembre 2006

Alice ed Elisa Nuovi stimolanti impegni professionali hanno portato sia Sanam Ighani che Mirella Cavera e Lucina Lanzara a lasciare nella scorsa estate i SeiOttavi. Augurando loro un gigantesco "in bocca al lupo" per il futuro, siamo contenti di dare il benvenuto al soprano Elisa Smeriglio e al contralto Alice Sparti. I due nuovi SeiOttavi con la loro grande professionalità hanno da subito saputo integrarsi pienamente nello spirito "swing" del gruppo. Elisa è già stata nostra compagna d'avventura nel musical "Corleone - La Storia di Filippo Latino". Entrambe hanno lavorato con noi alla registrazione di una demo audio e sono pronte per affrontare il "grande pubblico" nei prossimi concerti. Benvenute!!!

 

 

Corleone - La storia di Filippo Latino

20 luglio 2006

Corleone I SeiOttavi saranno il coro di "Corleone - La storia di Filippo Latino”. Il musical, nasce da un progetto di Massimo Sigillo' Massara, anche autore delle musiche, mentre i testi sono di Nonuccio Anselmo. Lo spettacolo scaturisce dall’idea del rilancio dell’immagine della piccola e tristemente famosa Corleone, con la messa in scena di un musical intorno ad un suo personaggio illustre del passato; da troppi anni il nome Corleone è stato sinonimo di “mafia”, che ha avuto grande eco anche attraverso la diffusione mondiale di film celebri legati al fenomeno mafioso dalle grandi produzioni americane che hanno utilizzato questo “passato” come strategia di marketing.
In quest'opera di rilancio, tra i tanti episodi di antimafia bagnati di sangue che accompagnano la storia della cittadina, la scelta è caduta sulla vita di Filippo Latino, nel quinto anniversario della santificazione, diventato cappuccino e santo col nome di Bernardo da Corleone.
Una pericolosa scelta di lotte alle soperchierie nel feudo senza legge del Seicento siciliano, un’antimafia ante litteram, che sfocia poi, davanti al sangue, in una scelta ancora più radicale, che è quella del vangelo per i credenti, e comunque quella dell’obbedienza cieca e senza sconti alle regole, che è quella della legalità per tutti, credenti e non credenti.
La vita di Filippo Latino, frate Bernardo, si presta ad un racconto brillante e avventuroso, che attraversa antichi riti e vecchissime tradizioni accompagnato da un elegante ordito musicale per dar vita ad uno spettacolo divertente, ma anche ricco di precisi e attualissimi significati.
Il musical è anche caratterizzato dalla scelta del siciliano come linguaggio poetico, accompagnato da una musica dal sapore mediterraneo che racconta i colori ed i caratteri di quella Corleone, profondamente radicata nella terra e nel lavoro.

 

 

Successo di pubblico per "Il Muto canta a cappella"

10 giugno 2006

Il muto canta a cappella Il debutto dei SeiOttavi nello spettacolo multimediale "Il Muto canta a cappella" è stato un grande successo di pubblico. Calorosi applausi hanno accompagnato i SeiOttavi nel loro viaggio musicale attraverso la storia del cinema. A partire dalle prime immagini in movimento dei fratelli Lumiére, passando per miti quali Charlie Chaplin, Walt Disney e Spiderman, lo spettacolo è approdato ad icone del cinema di fine '900 quali Jerry Lewis e Roberto Benigni. Nella sezione "sights & sounds" troverete le immagini dello spettacolo.

 

 

Debutta "Il Muto canta a cappella"

20 maggio 2006

Sarà la sala verde del Teatro Metropolitan di Palermo ad ospitare l'8 giugno 2006 il debutto del nuovo spettacolo dei SeiOttavi. Il Muto canta a Cappella è un percorso di suoni e immagini, uno spettacolo multimediale. I SeiOttavi propongono un repertorio vario sulla proiezione di classici del cinema muto e non, facendo da colonna sonora in sincronia con le immagini dal vivo, cantando a capella brani dal repertorio dei Swingle Singers, Manhattan Transfer e pagine tratte dalle opere di Johannes Brahms e Wolfgang Amadeus Mozart, riarrangiati per sette voci.

 

 

Lucina Lanzara - l'ottavo SeiOttavo

10 marzo 2006

Lucina Lanzara Dopo aver collaborato in diverse occasioni, i SeiOttavi invitano Lucina Lanzara a partecipare alla realizzazione del nuovo spettacolo "Il Muto canta a cappella". L'emergente cantautrice siciliana, che ha già a suo attivo due lavori discografici (Il canto del Sole, De Mare), canterà nel ruolo di soprano. (www.lucinalanzara.com)

 

 






  • (+39) 329 4904712

  • Via Po, 24
    I-00198 Roma