C'è... Vuccirìa! E' arrivato il terzo album dei SeiOttavi


CD Vucciria Spettacolo musicale o opera popular rock? Musical o teatro cantato?
Dieci anni di lavoro per arrivare a questa magica sintesi delle arti sceniche.
Vucciria è Opera che nasce da un video. Immersione musicale nell’antico mercato di Palermo con gli strumenti più nuovi e moderni della tecnologia. Racconto surreale a più voci che incrocia l’alto e il profano, la Chiesa e la strada, la tradizione dei pupi e le più moderne animazioni.
Il tutto mescolato in una sfarzosa ed irresistibile sequenza musicale e di immagini tra Alice nel Paese delle meraviglie e il Mago di Oz.
Si respirano odori e sapori, antiche lingue e tutta la forza di un luogo magico che resta erede di memorie e tradizioni e ancora oggi il cuore pulsante di una città. Come dentro i solchi di un antico disco: un po’ Figaro, un po’ Queen. A day in the opera. Inizio folgorante per questo nuova fatica dell’ensemble Palermitano. Memoria del rock. Rock memory. Pappageno prende a braccetto Freddy Mercury e come in un ballo in maschera si immergono nell’antico mercato della città. Gli tiene compagnia la grazia intrigante di Amelie, i suoi sogni ad occhi aperti, le sue scatole nascoste nei muri.
Un disco che è come uno scrigno pieno di sorprese e raffinati ricami. Un’autostrada per il paradiso, parafrasando la grande canzone dei Led Zeppelin, che loro stessi hanno deciso di riadattare in modo straordinario nel disco.
Proprio così dunque, quando i fasti di una grande Palermo sembrano soltanto una legenda dimenticata, i SeiOttavi scelgono per il loro nuovo disco di ripartire dal cuore pulsante della città, la VUCCIRÌA. Attraverso uno spaccato d’arte in musica, i SeiOttavi vogliono attirare l’attenzione di tutta Europa verso un’immagine onirica che diventa un nuovo punto di vista nei confronti di Palermo.
La Vuccirìa non è solo stata fonte di ispirazione per il grande pittore Renato Guttuso, ma da oggi anche un disco e dunque un racconto vocale nel quale il celebre ensemble vocale SeiOttavi ha così mescolato ad arte realtà e fantasia, immaginazione e storia operistica, tradizioni popolari e fumetto d'autore. Suoni, colori, sapori, laddove la musica possiede fragranze ed impasti unici nel suo genere. Un lavoro complesso ma anche estremamente diretto e godibile per tutti i palati. Opera complessa che ha richiesto anni di lavoro, fin dalla prima al Teatro Politeama di Palermo nel 2013, poi lungo le vie del tempo nei concerti dell'ensemble a cappella palermitano. Infine riportato ora fedelmente su disco con un attitudine da opera rock che affonda nella grande tradizione di questo prezioso genere musicale, da noi in Italia in fondo davvero poco frequentato. Opera rock polifonica e corale, rock ed animata.
Scene in costumi e patchwork sonoro di grande impasto ritmico ed armonico. Girano in costume infatti i SeiOttavi in questa loro terza opera discografica, ma sono leggerissimi e ironici, pur abbelliti con pizzi e merletti. Moderni cantanti animati frutto di una fantasia che solo l'opera dei Pupi poteva concepire. Anime rock come solo il grande ventre di Palermo poteva sfornare.

(16.10.2015)

Prossimi appuntamenti

Vuccirìa - Teatro Scuola
Teatro Golden - Palermo
25.01.2016 - 10:00


Le Streghe di Venezia - Philipp Glass
Teatro Massimo Palermo
29.04-05.05.2016


La magia delle sole voci che si uniscono per creare sonorità inaspettate

Sei curioso di sapere come funziona, vuoi informazioni, vuoi un concerto o workshop nella tua città...

Sacred Concert by Duke Ellington: i SeiOttavi nel cast della rilettura di Gaetano Randazzo

sacredconcert Edward Kennedy "Duke" Ellington (1899-1974) riteneva i suoi Sacred Concerts "the most important thing I have ever done" (la cosa più importante che io abbia mai fatto). I tre concerti sacri composti nell'ultima decade della sua vita (1965, 1968 e 1973) costituiscono una sorta di testamento spirituale...

leggi tutto...

Vexations di Satie, per la prima volta anche a cappella

vexationsPer il Guinness dei primati è il concerto più lungo della storia della musica: Vexations di Erik Satie, composto nel 1863 ed eseguito per la prima volta un secolo dopo, nel 1963, da John Cage e un team di pianisti al Pocket Theatre di New York per 18 ore e 40 minuti....

leggi tutto...

SeiOttavi InFesta: al teatro Golden 10 anni di musica a cappella made in Italy

SeiOttavi in Festa Era la fine dell'estate del 2004 quando, durante un bagno fra gli scogli dello splendido mare sicilano, nacque dalla chiacchierata tra due amici l'idea di mettere insieme un gruppo vocale, un gruppo di ragazze e ragazzi che diffondesse anche in Italia il poco noto genere del...

leggi tutto...

I nostri scatti più recenti...

ArtCademy
C'è Vucciria
Sacred Concert of Duke Ellington





  • (+39) 329 4904712

  • Via Po, 24
    I-00198 Roma